Amazon Italia apre due nuovi centri: ecco dove e a cosa serviranno

Importanti novità per Amazon in Italia: la società titolare del più noto marketplace al mondo ha infatti confermato l’apertura di due nuovi centri in provincia di Novara e di Modena, che stimoleranno investimenti complessivi per più di 230 milioni di euro: con tali nuovi impieghi, Amazon taglia così il traguardo dei 6 miliardi di euro investiti nel nostro Paese negli ultimi dieci anni, confermando la centralità della Penisola all’interno dei piani di espansione europea del colosso dell’e-commerce.

Per quanto concerne gli ulteriori dettagli di questa interessante novità, condividiamo come la società abbia già confermato che l’apertura dei nuovi centri avverrà già entro la fine del 2021, e che i nuovi investimenti contribuiranno a creare circa 1.100 posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni, che si aggiungeranno agli 8.500 posti di lavoro che la compagnia ha già realizzato nel nostro Paese.

Particolarmente soddisfatto della novità operativa è il vicepresidente di Amazon EU Operations, Stefano Perego, che si è detto orgoglioso ed entusiasta di espandere ulteriormente la rete logistica societaria con due nuovi centri nel Nord Italia, e rammentando come negli ultimi dieci anni la società abbia investito in modo significativo nel Paese, assumendo migliaia di giovani lavoratori di talento, che ricevono salari competitivi e numerosi benefici fin dal loro primo giorno di lavoro all’interno della società.

Sempre in tal proposito, Perego ha poi ricordato che Amazon è stata duramente impegnata, durante la pandemia da Covid-19 per garantire i propri servizi e – nel contempo – assicurare la sicurezza di tutti gli operatori, implementando oltre 150 misure per poter continuare con regolarità tutti i servizi alla comunità e tutelare la salute dei dipendenti.

Per quanto concerne gli ulteriori dettagli condivisi, Amazon ha quindi spiegato come il nuovo centro di distribuzione di Agognate (Novara) creerà da solo ben 900 posti di lavoro entro 3 anni dall’apertura, e che sarà realizzato dalla società Vailog, appartenente al gruppo Segro. Il secondo centro, a Spilamberto (Modena) sarà invece il secondo sito di questa tipologia che Amazon apre in Emilia, dopo quello di Castel San Giovanni, oltre che il terzo a livello nazionale. In tale impianto troveranno lavoro oltre 200 nuovi dipendenti a tempo indeterminato, entro il 2023.

Entrambi i centri saranno pienamente operativi a partire dal prossimo autunno e, conclude ancora Amazon, si tratterà di strutture pienamente sostenibili, che integreranno alcuni sistemi per il risparmio energetico (come i pannelli fotovoltaici che sono posti sulla copertura dei magazzini), per ridurre l’impronta ambientale e a alimentare i centri.

Continueremo ad aggiornarvi su tutte le novità legate alla presenza di Amazon in Italia anche nel corso dei prossimi mesi, seguendo le fasi di realizzazione di questi impianti e di tutte le altre strutture che la società sta finalizzando nel nostro Paese per poter garantire un servizio ancora più efficiente e dedicato, a beneficio dei venditori e degli acquirenti del marketplace.

Leave a Reply