Cos’è il ROI e come si calcola

Se ne parla tanto, ed è una delle metriche più importanti del tuo business. Ci riferiamo naturalmente al ROI (Return on Investment), il ritorno dell’investimento per l’imprenditore e, sicuramente, uno dei KPI più significativi per chi deve decidere quali business perseguire, e quali invece accantonare.

Tuttavia, la semplice definizione di “ritorno dell’investimento” non basta a spiegare che cosa sia realmente il ROI e perché sia così importante.

Cerchiamo dunque di comprendere come si calcola il ROI e come puoi utilizzare i nostri strumenti per poter arrivare più rapidamente all’individuazione di questo indicatore di performance!

Come si calcola il ROI?

In termini esemplificativi, il ROI è il rapporto tra il risultato operativo e il capitale investito. Così definito, il return on investment è dunque un parametro essenziale per poter indicare la redditività del capitale impiegato in un’azienda, o in una linea produttiva, misurando il rendimento che si ottiene per ogni euro investito in essa, sia che si tratti di capitale di rischio, sia che si tratti di capitale di debito.

A sua volta, il risultato operativo non è altro che la differenza tra i ricavi e i costi tipici di un progetto aziendale, senza considerare – pertanto – altri elementi estranei al margine caratteristico come gli oneri finanziari o le imposte. Il capitale investito è invece la somma del capitale proprio e del capitale investito da terzi (debiti).

Facciamo un esempio!

Esempio calcolo ROI

Immaginiamo di aver concluso il 2019 con un risultato operativo pari a 100.000 euro, e che il capitale investito nello stesso periodo sia stato pari a 600.000 euro. Ne deriva che, stando al calcolo del ROI che sopra abbiamo abbozzato:

ROI = (100.000 / 600.000) * 100 = 16,67%

Ma che informazioni possiamo ottenere da questo indicatore?

Considerato che il ROI ti consente di avere un’idea della redditività dell’investimento che stai effettuando, e che a parità di altri fattori più alto è il ROI e più alta è la convenienza dell’investimento, una prima base di confronto per capire se il ROI sia o meno soddisfacente sarà il confronto con i tassi di interesse.

Se infatti il ROI è superiore ai tassi che pagheresti su un eventuale debito, ha senso indebitarti per poter effettuare gli investimenti aziendali, perché i ritorni ti ripagheranno dei costi necessari per poterli sostenere.

Puoi altresì valutare il ROI di un’unità produttiva in relazione a quelle delle altre unità produttive qualora tu debba fare delle scelte su quali prodotti mantenere e quali prodotti “sfoltire”, privilegiando i progetti che possono garantirti dei ritorni più soddisfacenti.

ROI: cosa significa e… cosa no!

Purtroppo, però, le cose non sono così semplici come sembrano.

In primo luogo, non sempre è facile monitorare con puntualità il reddito generato da un investimento in azienda o in un’unità produttiva, perché:

  • spesso non è semplice attribuire a un determinato canale / investimento il “merito” di un ricavo;
  • gli acquisti dei propri clienti spesso sono il frutto di un processo decisionale lungo, e non sono dunque caratterizzati da una risposta immediata a un determinato investimento;
  • molti prodotti e servizi sono acquistati ciclicamente dalla clientela e, pertanto, i ricavi sono plurimi a fronte di un unico investimento iniziale.

È anche per questo motivo che spesso il capitale investito (ovvero, il denominatore della formula di cui sopra) viene calcolato non come dato puntuale d’esercizio, ma come media degli ultimi 2-3 esercizi.

Ad ogni modo, anche al netto di queste difficoltà operative, il calcolo del ROI rimane pur sempre una delle operazioni di valutazione della performance più importanti, che consigliamo a tutti gli imprenditori di tenere bene a mente.

Come ti aiutiamo?

Il nostro consiglio è quello di valutare l’evoluzione del ROI in sinergia di altri KPI fondamentali per la valutazione del tuo business e dei tuoi investimenti, come i ricavi, i profitti e il margine. Di alcuni di questi ci occuperemo nei prossimi approfondimenti che, naturalmente, ti consigliamo di tenere d’occhio sul nostro blog!

Intanto, ti invitiamo a considerare che in ZonWizard abbiamo ben pensato di preparare degli aggiornamenti giornalieri di questi indicatori nella Dashboard che trovi nella sezione Profitto. Hai già dato uno sguardo alla nostra live demo per capire come funziona?

Leave a Reply